18 dicembre 2016

Parco archeologico di Paestum

Paestum

 

 

 

 

È come se un dio, qui, avesse costruito con enormi blocchi di pietra la sua casa (Friedrich Nietzsche)

 

Parco archeologico di Paestum

Quando si pensa a Paestum bisogna sùbito avere dinanzi agli occhi l’immagine di una città greca con le sue imponenti costruzioni. Il sito archeologico, patrimonio dell’Umanità, è espressione della civiltà greca in tutto il suo fascino e la sua ricchezza.

La città, fondata come colonia dai Sibariti intorno al 600 a.C. nei pressi del fiume Sele, rispecchia i due poli fondamentali intorno ai quali si svolgeva la vita dei greci: il polo religioso e il polo economico. L’antica Poseidonia è uno dei pochi siti archeologici dove è possibile ammirare e camminare all’interno dei maestosi templi, considerati tra le maggiori espressioni dell’architettura della Magna Grecia.

Altre importanti testimonianze della cultura greca sono inoltre custodite all’interno del Museo Archeologico Nazionale di Paestum, ubicato nei pressi dell’area archeologica. Tra i reperti conservati la Tomba del Tuffatore, unico esempio di pittura greca di ambito non vascolare.

Per fruire al meglio del Parco Archeologico di Paestum è preferibile visitarlo accompagnati da una Guida Turistica Autorizzata.

 

 

Orari

Il Museo è aperto dalle 8:30 alle 19:30 (emissione ultimo biglietto d’ingresso ore 18:50)

1° e 3° lunedì del mese dalle 8:30 alle 13:40 (emissione ultimo biglietto d’ingresso ore 13:00)

Area Archeologica (i Templi) è aperta tutti i giorni dalle 8:30 alle 19:30 (emissione ultimo biglietto d’ingresso ore 18:50)

Tariffe e maggiori informazioni
Visita il sito del Parco Archeologico di Paestum

Share it